Login |  Registrati |  Search |  Blog |  Newsletter  |  DONAZIONE |  PRIVACY

BATTERIO LETALE… TROPPO ALLARMISMO?
(di The Cancer Magazine)

Firenze 12 settembre 2019 - «Credo che ci sia un allarmismo eccessivo, la situazione richiede cautela e stiamo facendo tutto il possibile ma mi sembra si esageri» [1] ha detto l'assessore regionale al Diritto alla salute Stefania Saccardi, nel descrivere l'evoluzione del cosiddetto superbatterio New Delhi che sta creando problemi in Toscana.

Troppo allarmismo, suvvia, che saranno mai più di 30 morti per un batterio resistente agli antibiotici? [2]
Se fosse esistito un farmaco o un vaccino per combattere il nemico si sarebbe già gridato all’epidemia…

Ricordiamo la recente epidemia ‘mediatica’ di meningite in Toscana [3]: l'assessore Saccardi rinnovò l'invito a vaccinarsi, la gente si ammassò nei distretti sanitari fin dal cuore della notte per non perdere la priorità… per 17 decessi concentrati in 4 anni (7 nel 2015 - 7 nel 2016 - nessuno nel 2017 - 3 nel 2018) furono vaccinati cani e porci… [4] e adesso 36 morti in pochi mesi non fanno notizia?  

L’era post-antibiotici - nella quale infezioni comuni e lievi ferite possono diventare mortali - ormai lontana dall’essere considerata una fantasia apocalittica, è diventata invece una reale possibilità del XXI secolo. Come messo in evidenza ripetutamente negli ultimi anni, dall’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA), l’utilizzo inappropriato degli antibiotici ha portato a un vasto e rapido sviluppo di ceppi di batteri resistenti a questa classe di farmaci, che rende difficile il trattamento di una gamma sempre più ampia di infezioni abbastanza comuni e facili da contrarre che possono essere trasmesse da paziente a paziente. Nel 2050 le infezioni batteriche sostenute da ceppi multiresistenti agli antibiotici saranno 10 milioni, e saranno la prima causa di morte nei paesi industrializzati! [5]

Ma è solo allarmismo eccessivo.

Tre morti di morbillo in tutta Italia in pazienti con patologie pregresse già gravi, quelle sì che sono "epidemie" da combattere. Epidemie di serie A. L’ emergenza batteri resistenti agli antibiotici che uccide milioni di persone ogni anno è un epidemia di serie B e non è un problema per nessuno, perché al momento non esiste un farmaco, né un vaccino da vendere...









Quando inizieremo ad aprire gli occhi?

Possibile che tra le 20 Regioni italiane la Toscana sia sempre quella colpita da microrganismi letali vari? Non sarà che ‘in quel di Siena’ ha sede una grossa casa farmaceutica leader In Italia nella produzione e ricerca sui vaccini? 
https://bit.ly/2nesATI

Nel frattempo aumenta il numero delle morti sospette, salite a 36 casi. E sale il numero delle persone che hanno contratto l'infezione del batterio New Delhi, attualmente sono 90. [6]
E' uscito mercoledì 18 settembre il dato settimanale dell'Agenzia regionale di sanità, che prende in considerazione il periodo tra novembre 2018 e il 15 settembre 2019.

Ma è solo allarmismo eccessivo.

*****************************

FONTI:

[1] Batterio New Delhi, Saccardi: "Allarmismo eccessivo"
L'assessore regionale: "La situazione richiede cautela e stiamo facendo tutto il possibile"
La Nazione - 12 settembre 2019 alle 12:21
https://bit.ly/2mK6Y0Y

[2] 'Super batterio' New Delhi, cos'è e cosa succede in Toscana
Gonews.it - 16 settembre 2019 19:09
https://bit.ly/2l97gOP

[3] Meningite: l’epidemia è solo mediatica
Fortunato D’Ancona, Maria Grazia Caporali, Paola Stefanelli – Istituto superiore di sanità
Epicentro, il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica
a cura dell'Istituto superiore di sanità - 5 gennaio 2017
https://bit.ly/2lHzkJj

[4] Meningite, 3 morti dall'inizio del 2018. Saccardi ricorda: "Campagna di vaccinazione gratuita fino al 31 dicembre"
In Toscana Notizie - 22 marzo 2018 | 14:21 - Lucia Zambelli
https://bit.ly/2l9I7n6

[5] Infezioni ospedaliere, un'emergenza mondiale. Massima allerta sui batteri resistenti agli antibiotici
di Lino Grossano
Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico - 23 agosto 2018
https://bit.ly/2mBCE8V

[6] Batterio New Delhi, 36 morti sospette e 90 casi in Toscana
"L'aumento del numero probabilmente legato all'aumento dei controlli", dice Saccardi
La Nazione Firenze - 18 settembre 2019 alle 16:42 
https://bit.ly/2lJ619g
 
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Le ricerche, le nuove applicazioni, le testimonianze, gli approfondimenti. Iscriviti adesso!

Utilizziamo cookie tecnici, di profilazione di terze parti per adeguare la pubblicità alle tue preferenze e cookie analytics.

Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo